antonio massara visual
blog banner3.jpg

blog

21 lezioni per il XXI secolo

Avevo letto "Homo Deus" di Harari e quando ho visto questo volume in una libreria indipendente di Modena l'ho sfogliato attentamente. Poi l'ho preso e l'ho letto. 

Credo che sia uno dei pochi libri davvero illuminanti sulla politica, la sociologia, l'economia e l'arte scritti negli ultimi venti anni. E' un giudizio personale e ignorante, ne sono consapevole, tuttavia vi consiglio vivamente di leggerlo. 

Con un'avvertenza: c'è un perchè e una condizione.

La condizione è che abbiate davvero una mente aperta e molti dubbi in testa. Se invece siete sicuri della vostra storia, e di quella degli altri, evitatelo, potrebbe farvi davvero male.

Il perchè è direttamente connesso alla condizione. Se avete una mente aperta e vi piace scoprire le cose, se avete dubbi e quando vi dicono qualcosa ci vedete subito una storia, verosimile, forse vera, ma sempre una storia, allora leggetelo: è illuminante.

Il libro si apre con una parola ripetuta e discussa: irrilevanza. Se vi sentite irrilevanti, o sentite crescere questo senso dentro e fuori, inquinare la vita di miliardi di esseri umani, questo libro è dedicato a voi. Harari illustra tutte le cause di questa irrilevanza. Le illumina e poi finisce per allargare le braccia, così è e certamente c'è molto da fare, ma le questioni sono tali e tante, talmente grosse, che sono estremamente difficili da risolvere. Forse già impossibili. Non occorre disperare: il fatto stesso di vedere l'irrilevanza è già l'inizio del cambiamento. Verso dove chissà, ma almeno non ci prendiamo in giro. 

Seziona tutte le narrazioni, vecchie e nuove, guardandole per quello che sono. Narrazioni. Storie. Fascismo, imperialismo, comunismo, socialismo, liberalismo, capitalismo e democrazia, libertà e uguaglianza, giustizia, ugualitarismo, religione, rivelata e non, arte e fantascienza. Il tutto sotto la lente dei due grandi fenomeni planetari in atto: l'esplosione tecnologica e la deriva ecologica. Due fenomeni planetari potenzialmente devastanti e che, proprio perchè planetari, del tutto NON visti nel dilagare delle narrazioni nazionali, regionali, particolari, religiose. Economiche! Nessuno è in grado di capire un'economia che si trasforma in planetaria, collegata ad un sistema finanziario gestito da algoritmi. Di questo me n'ero già convinto anni fa, eppure ogni giorno ci sono interminabili ore di inutili talk show in cui si narra sempre la stessa vecchia storia spacciandola per scienza economica.  

L'irrilevanza deriva dall'inadeguatezza di tutte le narrazioni che fin qui il genere umano ha trovato utili per arrivare a dominare il Pianeta. Non c'è ancora quella nuova che sappia risolvere i problemi. Forse non arriverà mai e forse sarà troppo tardi. Lui si dice convinto che l’Etica sia inscritta nei nostri geni e quindi nelle sinapsi di base del nostro cervello, altrimenti non si spiegherebbe come abbiamo fatto a non mangiarci fra di noi già milioni di anni fa. Spero che abbia ragione, ne sarei confortato. Rimane il problema del che fare, io, tu, noi, oggi e domani.

Forse, (ultimo capitolo), la prima cosa da fare è sedersi e riflettere in meditazione.  


antonio massaraComment