antonio massara visual
esporre a milano 3.jpg

blog

la pubblicità avvelena lo spirito

amvisual.net 22.9.2017 pp stories-3.jpg

E' il titolo di un libro che sarà pubblicato fra trentasette anni, centoventitrè giorni e diciotto ore. C'è anche la copertina, fatta e finita.  Potete anche mettere l'appuntamento sull'agenda del telefonino e lasciarlo in eredità. No, non è una profezia di Nostradamus. Il fatto è che io ho conosciuto Giuseppe, che ha lavorato come grafico pubblicitario per una vita, e poi è entrato in crisi. Una crisi mistica, si direbbe. Non di tipo religioso, ma psicosociale piuttosto. Negli ultimi anni ha detto, più di una volta, che ha capito tutto, che ha il bandolo della matassa, che se non si risolve la faccenda l'umanità è destinata all'estinzione. E ha scritto un libriccino, un pamphlet, e il titolo è quello: "la pubblicità avvelena lo spirito". Ce l'ha la moglie Martina nel cassetto della cucina. Tutto scritto e stampato con la Epson, saranno quaranta cartelle. E ha detto che lo passerà a suo figlio e anche a suo nipote se serve. Ma adesso no. E l'ha dovuto promettere sul letto di morte a Giuseppe. Lui le chiedeva di pubblicarlo subito e lei dice no, non subito. Perchè siccome gli arrivano ancora i soldi dei premi pubblicitari che ancora vince Giuseppe, anche se è morto, mica può sputtanare tutto il suo lavoro così. Così Giuseppe rantolava "un anno" e lei rispondeva "sessanta". E lui sussurrava in coma "cinque" e lei rispondeva cinquanta e via di questo passo fino a che lui non è arrivato a ventotto e lei a quaranta. Lui è morto e quindi quaranta è rimasto. 

 

Quest'opera fa parte del progetto EXIMAGO. E' esposta da Ciatu, a Palermo, ed è disponibile per l'acquisto. 

antonio massaraComment