antonio massara visual
esporre a milano 3.jpg

blog

Scivola mostruoso tra le mutande gloriose

amvisual 5.10.2017 eximago-4.jpg

<<No, no, nemmeno per sogno, non così!>>

Carlo V si fermò interdetto, tenendosi le brache calate a metà. Alzò lo sguardo e aprì la bocca sgomento verso Isabella, sua moglie. 

<< E non mi guardare così! Non ne posso più! Ma non potremmo farlo come fanno i camerieri con le cameriere, i cuochi con le cuoche e i cocchieri con le cocchiere? Nudi! santo Iddio, che il Signore mi Perdoni e mi Preservi! Sono anni che non vedo più quella mostruosità benedetta. E come fai tu, poi, proprio non lo so. Non sono più una donna ma un manichino della mia sarta. E ogni volta la stessa storia,  ti cali le brache, non ti levi neanche le scarpe ed entri nel letto, a navigare in mezzo a tonnellate di lenzuola. Per quel che ne so, potresti anche essere il Pirata Barbanera. Ma basta!>>

Carlo V era rimasto immobile, non sapendo se fosse meglio mollare le brache o tirarsele su.Purtroppo però quella parola, solo quella, urlata a mezza voce per non far origliare la Corte, lo aveva scosso. 
Nudi! Ma si! Nudi! Senza pettacci, giacche e plissè, senza medaglie e parrucche, cappelli e metri e metri di nastri multicolori, ricci posticci, planete e planetoidi. 
Nudi!

Carlo si mise a ridere. Mollò i pantaloni, si strappò la camicia di dosso, prese la rincorsa e si tuffò sulla tonnellata di trine sopra il materasso, urlando:
<<E sia! Lo comando! >>

 

antonio massaraComment